PATERNOSTI

CON LE LENTICCHIE

Le nostre nonne forse non l’avrebbero chiamata “comfort food” ma, di certo, ogni volta che cucinavano pasta e lenticchie lo facevano con una missione: preparare un piatto sostanzioso e gustoso. Le lenticchie, ricche di vitamine, ferro e fibre, sono considerate un ottimo sostituto della carne e in questa ricetta danno vita a un primo piatto ricco, perché contiene i carboidrati, la pasta, le proteine vegetali, le lenticchie, e i sali minerali e le vitamine delle verdure, carote e sedano. Noi l’abbiamo provata con i paternosti di semola. Pasta e lenticchie è un piatto genuino per fare il pieno di energie.

350 g di Paternosti di semola

2 cucchiai di olio

1 spicchio di aglio

200 g di pomodori pelati

800 g di lenticchie

1 carota

1 sedano

pepe q.b.

sale q.b.

peperoncino q.b

Versa le lenticchie in una ciotola, coprile con dell’acqua tiepida, falle ammorbidire per almeno 12 ore e poi scolale bene.

Trita l’aglio, la carota ed il sedano e falli appassire in un po’ di olio e un po’ di acqua fino a quando risulteranno belli cremosi.

Aggiungi i pomodori pelati, condisci col sale, il pepe e il peperoncino e fai cuocere ancora per circa 5 minuti.

Versa le lenticchie scolate nella salsa, mescola, aggiungi circa 1 litro e mezzo di brodo e fai cuocere il tutto a fuoco moderato per circa mezz’ora.

Le lenticchie a questo punto dovrebbero risultare molto tenere, quindi, col mestolo forato, raccogline poco meno della metà e passale al setaccio nel passa verdure o frullatore a immersione. Riversa la purea ottenuta nella pentola e quando riprende la bollitura, versa i Paternosti.

Quando saranno ben al dente il piatto è pronto.

Preparazione

4 persone

Cottura

10 min

Difficoltà

facile

Sei interessato a questo formato di pasta?

Scopri i nostri rivenditori di fiducia