MEZZE SAGNE

ALL'AMATRICIANA

I piatti regionali sono spesso motivo di disputa tra gli italiani, che si tratti di chef professionisti o cuochi amatoriali, e gli spaghetti all’Amatriciana non fanno eccezione! Bucatini o spaghetti, pancetta o guanciale, aglio o cipolla… questi i principali interrogativi che chiunque si appresti a cucinare per la prima volta questa ricetta si trova a dover affrontare.

Si dice che questo famoso piatto nato ad Amatrice fosse il pasto principale dei pastori, ma originariamente era senza pomodoro e prendeva il nome di “gricia”; questo ingrediente fu aggiunto in seguito quando i pomodori vennero importati dalle Americhe e il condimento prese il nome di Amatriciana. E’ quindi normale che una ricetta così antica e popolare si sia trasformata nel tempo assumendo le numerose varianti di cui ancora si discute al giorno d’oggi.

Quella che vi proponiamo oggi è la versione del nostro amico Domenico (@domi2186), preparata con le nostre “Mezze Sagne”, scegliendo sempre ingredienti locali e di qualità. Perché pensiamo che in realtà la ricetta della pasta all’Amatriciana non divida l’Italia, bensì la unisca nel nome della bontà di una pietanza dall’animo semplice e dal carattere deciso… proprio come chi l’ha creata!

Seguiamo i suggerimenti del nostro amico Domenico (@domi2186) per realizzarlo al meglio.

400 g di Mezze Sagne di grano Senatore Cappelli

100 g di Guanciale

75 g di Pecorino Romano

350 g di Pomodoro San Marzano

Olio Extra Vergine d’Oliva q.b.

50ml di Vino Bianco Secco

Sale q.b.

Pepe q.b.

Peperoncino

Se utilizzate i pomodori freschi, per prima cosa sbollentateli per pochi istanti in acqua bollente salata, scolateli e raffreddateli sotto acqua corrente. Dopo averli pelati, eliminate i semi e tagliateli a filetti.

In una padella (preferibilmente di ferro) scaldate l’olio e aggiungete il guanciale tagliato a listarelle lunghe circa un paio di centimetri. Quando avrà iniziato a fondere unite il peperoncino. Rosolate il guanciale fino a quando avrà preso colore, quindi sfumate con il vino bianco. Lasciate evaporare, scolate il guanciale e tenete da parte al caldo.

Nella stessa padella mettete i pomodori pelati schiacciati (oppure quelli freschi precedentemente preparati), regolate di sale e cuocete per il tempo di cottura delle nostre Mezze Sagne, che nel frattempo avrete buttato all’interno di una casseruola con acqua bollente salata.

Quando sarà quasi giunta a cottura unite il guanciale al condimento ed eliminate il peperoncino. Scolate la pasta al dente e trasferitela nella padella con il sugo. Fuori dal fuoco aggiungete il pecorino grattugiato e regolate di pepe fresco di mulinello a piacere.

Mescolate bene e servite subito, completando le vostre Mezze Sagne all’amatriciana con altro pecorino.

Preparazione

4 persone

Cottura

10 min

Difficoltà

facile

Sei interessato a questo formato di pasta?

Scopri i nostri rivenditori di fiducia