CICERI E TRIA

Questo piatto rappresenta la ricetta più antica legata alla tradizione gastronomica Salentina, La “Tria” o “Massa di San Giuseppe” perchè preparata proprio per il 19 marzo “Festa del Papà”, rappresentava il piatto principale delle “Tavole di San Giuseppe”, un rituale antico durante il quale si allestivano delle grandi tavolate con i prodotti della terra per offrire un pasto ai poveri del paese.
Ancora oggi in alcuni borghi si ripete, nel giorno del Santo, questo rituale per fare un voto o ottenere una grazia. Un piatto povero ma molto gustoso che ormai è preparato durante tutto l’anno. Ingrediente principale sono i ceci, la pasta “Tria” si prepara semplicemente con semola di grano e acqua, il tutto è insaporito da una parte di pasta che viene fritta i “frizzuli” in olio extravergine di oliva .

320g di Tria di grano Senatore Cappelli
250 gr di ceci
1 costa di sedano
1 spicchio d’aglio
Sale q.b.
1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
Olio extravergine di oliva q.b.
Pepe q.b.

Mettere a bagno, dalla sera precedente la cottura, i ceci in acqua fredda con un po’ meno di mezzo cucchiaio di sale.
Il mattino seguente scolare i ceci, lavarli e metterli a cucinare in acqua fredda, dopo averli coperti d’acqua per almeno un dito poi lasciarli andare a fuoco lento.
Dopo circa tre quarti d’ora aggiungere il sale, 1 costa di sedano ed uno spicchio d’aglio con camicia, la cottura deve avvenire a fuoco lento e dura circa due ore e mezzo. Se ci accorgiamo che l’acqua diminuisce sino a scoprirli, provvediamo a rabboccare sempre con acqua bollente lasciandola un dito sopra il livello dei ceci.
Quando i ceci sono quasi cotti, prenderne un mestolo e passarlo nel passaverdura, dopodiché versarlo di nuovo tra gli altri ceci e mescolare bene.Preparare un tegame con dell’olio extravergine, far soffriggere uno spicchio d’aglio in camicia, e, nello stesso olio friggere 50g di tria, scolarla in carta assorbente e metterle da parte.
Nello stesso tegame, io ho tolto appena un poco di olio, versare i ceci e continuare la cottura ancora un po’, o fino a quando non saranno ben cotti.
Quando i ceci sono pronti, versare nell’acqua bollente la tria e portarla a cottura, scolarla quando è ancora al dente e finire la cottura unendola ai ceci.
Unire la tria fritta, mantecare brevemente per fare rimanere la tria croccante e servire a tavola con una spolverata di pepe.

Preparazione

4 persone

Cottura

10 min

Difficoltà

facile

Sei interessato a questo formato di pasta?

Scopri i nostri rivenditori di fiducia